Alimentazione Naturale ed Energetica

L’alimentazione è fondamentale per il buon funzionamento dell’organismo e per il ben-Essere dell’individuo nella sua totalità.

Attraverso ciò che mangiamo e come mangiamo, fabbrichiamo il nostro sangue, il nostro corpo, la nostra mente e il nostro spirito.

Le linee guida redatte dal World Cancer Fund International sono un valido aiuto per verificare se la nostra alimentazione è salutare.

  1. Mantenere un peso corporeo sano. Per conoscere se il proprio peso corporeo è salutare, è utile calcolare l’Indice di Massa Corporea (BMI). Il BMI si calcola dividendo il peso in Kg per l’altezza in metri elevata al quadrato.
Categoria BMI range – kg/m2
Sottopeso di grado severo < 16.5
Sottopeso da 16.5 a 18.4
Normale da 18.5 a 24.9
Sovrappeso da 25 a 30
Obesità di primo grado da 30.1 a 34.9
Obesità di secondo grado da 35 a 40
Obesità di terzo grado > 40

 

  1. Mantenersi fisicamente attivi tutti i giorni. Basta una passeggiata veloce di mezz’ora preferibilmente in mezzo alla natura.
  2. Limitare il consumo di cibi ad alta densità calorica ed evitare il consumo di bevande zuccherate. Sono generalmente ad alta densità calorica i cibi industrialmente raffinati, precotti e preconfezionati, che contengono elevate quantità di zucchero e grassi. Il consumo di bevande zuccherate fornisce abbondanti calorie senza aumentare il senso di sazietà.
  3. Basare la propria alimentazione prevalentemente su cibi di provenienza vegetale, come cereali non industrialmente raffinati, legumi, un’ampia varietà di verdure non amidacee e di frutta preferibilmente di stagione.
  4. Limitare in consumo di carni rosse ed evitare il consumo di carni conservate. Le carni rosse comprendono le carni ovine, suine, bovine, compreso il vitello. Le carni conservate comprendono ogni forma di carne in scatola, salumi, prosciutti, etc.
  5. Limitare il consumo di bevande alcoliche. Non sono raccomandate, ma per chi ne consuma si raccomanda di limitarsi ad una quantità pari ad un bicchiere di vino (da 120 ml) al giorno per le donne e due per gli uomini, solamente durante i pasti.
  6. Limitare il consumo di sale e cibi conservati sotto sale. Evitare cibi contaminati da muffe. Assicurarsi quindi del buono stato di conservazione dei cereali e legumi che si acquistano ed evitare di conservarli in ambienti caldi e umidi.
  7. Assicurarsi un apporto sufficiente di tutti i nutrienti essenziali attraverso il cibo. Di qui l’importanza della varietà. L’assunzione di supplementi alimentari (vitamine o minerali) per la prevenzione del cancro è invece sconsigliata.
  8. Allattare i bambini al seno per almeno 6 mesi

L’invito è quello di essere responsabili della propria salute.

È bene sapere che diventando responsabili della propria salute, si prende l’intera esistenza nelle proprie mani. Basta dare all’atto della nutrizione l’importanza che deve avere, e farlo diventare il mezzo per accedere alla qualità di salute e di libertà interiore più alta.

La preparazione di un cibo semplice può far comprendere molte cose importanti, la coscienza si risveglia. Imparare a preparare e mangiare cibo semplice, con appetito, piacere, e soprattutto gratitudine, contiene la pace.

“È importante assumersi la responsabilità della propria salute. Chi non pensa di essere totalmente e completamente responsabile della propria malattia non riuscirà mai a guarirla. La salute è nostra e nostra è la responsabilità. Se la perdiamo, dobbiamo sforzarci di capire perché è successo e qual è la via giusta da percorrere per recuperarla, e poi intraprenderla.”

Condividi

Testimonianze

È stato un percorso interessante, esplorativo, conoscitivo che mi ha permesso di ascoltare il mio corpo e mettermi in ascolto di me stessa, tra paure e curiosità, aspettative e perplessità. Sono stati affrontati temi caldi e mi sono sentita accompagnata in un percorso conoscitivo che mi ha, in parte, permesso di divenire consapevole e quindi anche responsabile e attiva, ad esempio rispetto ad atteggiamenti e aspetti caratteriali, difficoltà espressive e comunicative. Roberta, in modo competente e gentile ha reso possibile tutto ciò. Nel corso dei vari incontri naturopatici mi sono sentita a mio agio, ascoltata e stimolata.
V.