Naturopatia Olistica

Che cos’è la Naturopatia e di cosa si occupa?

Secondo quanto enunciato nel 2010 dall’Organizzazione Mondiale della Salute, in collaborazione con il Governo Regione Lombardia, … 

… In generale, la Naturopatia privilegia la prevenzione, il trattamento e la promozione della salute ottimale attraverso l’uso di metodi terapeutici e modalità che incoraggiano il processo di auto-guarigione- “la vis medicatrix naturae”. L’approccio filosofico della Naturopatia comprende la prevenzione delle malattie, l’incoraggiamento della capacità intrinseca di guarigione del corpo, il trattamento naturale di tutta la persona, la personale responsabilità per la propria salute e l’educazione dei pazienti per promuovere la salute attraverso un adeguato stile di vita. La Naturopatia miscela la millenaria conoscenza delle terapie naturali con gli attuali progressi nella comprensione della salute e dell’essere umano stesso.

Pertanto, la Naturopatia può essere nel complesso descritta come la pratica generale delle terapie della salute naturale. 

… I principi che ispirano la Naturopatia sono i seguenti:

  • “primo, non nuocere”
  • agire in collaborazione con il potere curativo della natura, cioè incoraggiare i naturali processi di guarigione dell’individuo
  • ricercare, individuare e trattare la causa fondamentale della manifestazione sintomatica
  • prendersi cura della persona attraverso un approccio individuale
  • educare ai principi di un sano stile di vita e di prevenzione

 

Perché Olistica?

La visione olistica dell’uomo considera lo stesso, sempre, come un’unità-totalità, non esprimibile con le singole parti che lo costituiscono. Tutti i livelli dell’uomo costituiscono un tutt’uno inscindibile. Possiamo parlare di piano fisico, piano emotivo, piano razionale, piano energetico, ma l’individuo esprime sempre l’integrazione e l’interazione fra tutti questi piani e l’ambiente circostante.

A livello fisiologico, possiamo osservare che, la meravigliosa integrazione di tutto ciò che costituisce il corpo umano, lo rende un organismo armoniosamente funzionale e impegnato a mantenere il proprio equilibrio, a partire dal più piccolo elemento fino al sistema più complesso, così come solo l’interazione armoniosa di tutti i livelli dell’uomo possono garantire uno stato di benessere psichico, fisico ed emotivo ottimale.

Analisi olistica significa osservare l’individuo nella sua totalità, l’integrazione dei diversi livelli, comprendere che ogni persona parla della sua unicità e della sua irripetibilità.

Permette di osservare per ciascun individuo l’energia vitale a disposizione, le predisposizioni e quegli atteggiamenti e comportamenti che lo porta in un stato di non equilibrio.

Attraverso l’analisi olistica è importante riconoscere i reali bisogni e gli squilibri causali del soggetto trattato e stilare un percorso di auto-guarigione, di auto-consapevolezza, un percorso che favorisca l’aumento del vitalismo necessario per stimolare quei processi fisiologici capaci di ripristinare lo stato di equilibrio.

In Naturopatia Olistica, così come in tutte le medicine naturali, al centro c’è l’uomo nella sua peculiare individualità e l’eventuale sintomo viene visto come la manifestazione esterna di uno squilibrio molto più profondo.

La Naturopatia olistica non è la terapia del sintomo, ma la cura dell’essere umano il quale, essendo fautore della propria vita, è creatore “responsabile” del sintomo che manifesta.

Le metodologie di analisi permettono di comprendere lo squilibrio in essere e attraverso la redazione di un progetto rieducativo, l’individuo viene accompagnato in un percorso di riattivazione dei processi di auto-guarigione innati e di miglioramento dello stato di “ben-essere” generale.

Condividi

Pubblicazioni